Nuova Sede a Trieste

Grazie alla disponibilità di Corrado Canulli e del suo staff da Settembre 2022 si avvia una nuova collaborazione con ArteffettoDanza, centro di formazione Danza che da sempre  accomuna ed offre corsi di livello professionale e amatoriale.

I nostri corsi di Flamenco saranno ospitati nella giornata di Lunedi  presso la  Sede di Via  San Francesco 25, al momento si prevedono 3 livelli:

Flamenco Bambini (6/10ANNI) lunedì 18:00/19:00 Lucia Tosto
Flamenco Livello base lunedì 19:00/20:30 Lucia Tosto
Flamenco Livello Intermedi/avanzati lunedì 20:30/22:00 Lucia Tosto

I corsi si sviluppano per un intero Anno Accademico che viene suddiviso in tre cicli trimestrali ognuno composto da 12 lezioni di un’ora o un ora e mezza a seconda del livello.

Durante l’anno vengono impartite lezioni di tecnica (pies – palmas, braceos, etc.), di utilizzo del manton, del ventaglio, delle nacchere, della tecnica della bata de cola nonchè di coreografia: ogni corso/livello studia per tutto l’anno una specifica coreografia basata su un palos flamenco selezionato

Le lezioni  saranno  occasionalmente  accompagnate da una chitarra/voce cosi da abituare l’allievo al corretto rapporto dal vivo con gli altri elementi del quadro flamenco.

1a festa andalusa

THEKLA, LUCIA TOSTO y el CABALLO SALTAMONTES

9 Luglio 2022, Purgessimo di Cividale

Grazie alla collaborazione con il Maneggio Fabietto Fan Club di Purgessimo il 9 Luglio  si è svolta la 1a Festa Andalusa in F.V.G.  dove cavalli Andalusi e di altre razze , cavalcati da abili cavallerizzi e amazzoni, si sono esibiti in figure di equitazione di alto livello.

Tra questi il magnifico stallone Andaluso  Saltamontes (cavalletta), cavalcato dall’abile Thekla , e la bailaora e coreografa  Lucia Tosto hanno “danzato” sulle emozionanti musiche di Orobroy” canzone scritta dal pianista e compositore di flamenco David Peña Dorantes, originario di Siviglia, famoso per la sua musica flamenca. Orobroy è una parola caló (zingara spagnola) che significa “idea” o “pensiero”. 

Il testo della canzone è il “pensiero” della sofferenza dei rom che sono stati e sono tuttora perseguitati in Spagna come nella maggior parte dei paesi in cui si trovano.

Bus junelo a purí golí e men arate

sos guillabela duquelando

palal gres e berrochí,

prejenelo a Undebé sos bué men orchí callí

ta andiar diñelo andoba suetí

rujis pre alangarí,

Se la leggiamo il testo in caló diffcilmente ci dirà qualcosa perchè non la capiremo, certo è che questa “letra” è piena di bellezza.

Di seguito un adattamento poetico al caló del seguente “pensiero”:

Cuando escucho la vieja voz de mi sangre

que canta y llora recordando

pasados siglos de horror,

siento a Dios que perfuma mi alma

y en el mundo voy sembrando

rosas en vez de dolor.

Le melodie incantatrici Orobroy accompagnano  i zapateados della bailaora che, indossando una tipica  Bata de cola,  ricerca la sintonia con le movenze del cavallo fino  a guidarlo in un emozionante “passo a due”  che li porterà a  fondere le emozioni della musica e della danza, cosi come il Flamenco include  tutti gli aspetti della vita, dell’amore, della gioia e del dolore-

Clicca per vedere il video

 

Fiesta Flamenca

Reana del Rojale – Auditorium Com.le Mons. Pigani

 domenica 12 Giugno 2022 ore 16:00

L’ Associazione Viento Flamenco, dopo due anni di assenza,  è finalmente tornata su un palcoscenico  grazie  alla collaborazione con il Comune di Reana del Rojale che ha messo a disposizione l’Auditorium Com.le Mons. Pigani consentendo così ai propri soci di riprovare le emozioni di un’esibizione dal vivo davanti ad un pubblico.

Dopo due lunghi anni di difficoltà  e di isolamento sociale  il Direttivo di Viento Flamenco ha preferito organizzare una Festa anzi una Fiesta Flamenca anziché uno spettacolo-saggio cosi che sia il  pubblico sia i danzatori si potessero  di nuovo “sentire vicini” partecipando ad una vera festa e vivere momenti spensierati  e di socialità cosi da  lasciarsi alle spalle i momenti bui dell’ultimo periodo.

La nostra Fiesta Flamenca è stata dedicata a due icone delle Danza italiana riconosciute in tutto il mondo che purtroppo non si esibiranno più sui palcoscenici: Carla Fracci e Raffaella Carrà

L’esibizione si è aperta, come da nostra consuetudine, con un pezzo di NONSOLOFLAMENCO che ha visto duettare sul palco l’ospite e amica Maria Bruna Rotunno e la nostra Direttrice artistica Lucia Tosto.

A seguire un piccolo ma “grande” assolo della nostra allieva Lucrezia che si è impegnata in una danza flamenca molto particolare  eseguita esclusivamente per gli sposi durante la boda flamenca (la festa per il matrimonio); la performance ha visto la partecipazione anche di Valentina e Roberta.

 

La prima parte dello spettacolo si è chiusa con un’emozionante esibizione delle nostre “piccole bailaoras” Vera, Viola e Estrella che per la prima volta si sono esibite da sole sul palco.

La seconda parte dello spettacolo ha visto esibirsi tutte le allieve/allievi delle  sezioni di Udine Trieste Monfalcone Portogruaro e Pordenone.

I vari balli (palos) presentati fanno parte del repertorio tradizionale Flamenco spaziando dal cante chico (piccolo) al cante jondo (profondo).

Le esibizioni sono state accompagnate dai nostri “amici” musicisti che da anni condividono il cammino di Viento Flamenco.

AFrank De Franceschi e Angelo Giordanongelo Giordano (Cante y Guitarra flamenca)

Frank De Franceschi ( percussioni)

Questi due talentuosi Artisti,  grazie alle loro capacità tecniche e ,  consentono l’instaurarsi di quel dialogo musicale tra danza cante e musica che genera  quel fluido magico di emozioni e sensazioni che dal palco si trasmettono al pubblico.

A tal proposito vogliamo riportare due frasi di famosi personaggi che tanto hanno dato alla cultura del Flamenco e che  sicuramente ben rappresentano  lo stato d’animo vissuto sul palco da tutti gli “artisti e allievi” :

“La danza non è un esercizio. È uno stato dell’anima che esce attraverso il movimento”

il Ballerino e coreografo Flamenco Antonio Gades

“Colui che danza cammina sull’acqua e dentro una fiamma”

Il poeta Federico Garcia Lorca

La Direzione Artistica e Coreografica è di Lucia Tosto

Lo spettacolo è stato realizzato in collaborazione con il Comune e la Pro-loco di Reana del Rojale .

Un ringraziamento particolare anche la  Dr.ssa Zossi Anna  Vicesindaco del comune di Reana del Rojale che ci ha consentito di “ritrovare” un palco dove esibirci.

Ripartiamo!!! Nuove sedi a Udine-Trieste-Portogruaro

 
La Scuola delle Arti Danza e Musica per 9 anni, dal 2011  al 2020, ha ospitato insegnanti e vari artisti in grado di condividere  l’obiettivo della Presidente Lucia Tosto ovvero di garantire indistintamente ad adulti e ragazzi  di ogni ceto sociale la possibilità  scoprire la   tramite l’uso di uno strumento musicale  (pianoforte, chitarra, batteria, percussioni, violino, tromba, etc.),   con il canto ,  attraverso la danza (Classica Indiana,   Bollywood, Pizzica, Medio-Orientale) o la recitazione la propria anima artistica.

In tutti questi anni, volati velocemente,  l’Associazione  ha sempre perseguito l’idea fondante  che è  quello di fornire a  tutti un opportunità per potersi esprimere Artisticamente nel piacere e nella ricerca del bello attraverso la Musica la Danza ed il Movimento.

Dal marzo 2020 la situazione venutasi a creare in seguito alla Pandemia Covid-19 ci ha costretto, con nostro grande dispiacere, a chiudere la Scuola delle Arti Danza e Musica  spingendoci a  riprendere il nostro iniziale “nomadismo” dedicato alla diffusione del   Flamenco.

La prima novità della stagione 2020-21 si apre all’insegna di nuova collaborazione con l’Associazione  ArtBalletto  di Udine  nella cui sede di Via Gervasutta , 29 (fronte Ospedale) si svolgeranno i corsi (presentazione il  15-22 Settembre) .

la seconda novità è la nascita di una collaborazione con una scuola di Portogruaro in via Via Fabio Filzi, 7 , i corsi saranno presentati  il  28 Settembre.

Siamo fiduciosi che riprendendo il nostro andare su nuove strade potremmo  vivere grandi esperienze ed emozioni incontrando  persone come te che condividano per un pò il cammino insieme a noi .

Saremo lieti di potervi ospitare in una delle nostre Sedi per la presentazione dei corsi e per introdurvi in questo mondo.

Il Presidente
Lucia Tosto

 

VI° Festival della Danza – Monfalcone 18-19 Settembre

Venerdì 18 e sabato 19 settembre, nelle piazze e nei luoghi caratteristici della città, appositamente attrezzati con palchi e altre strutture, nel pieno rispetto delle prescrizioni anti Covid e della sicurezza, torna il Festival della Danza.

Il Festival della Danza è un evento molto atteso per le esibizioni di grande prestigio e rilevanza nazionale, organizzato dall’Assessorato alla Cultura, insieme alla Consulta cultura, ai Comitati di rione, alle trenta Scuole di Danza del territorio regionale, alle Associazioni culturali, alle Associazioni di categoria Ascom, Viva Centro, Confartigianato e CNA e ai professionisti del settore.

Anche  quest’anno  Viento Flamenco è lieta di aver potuto  partecipare alla manifestazione.

Urška Centa (Bailaora ospite) dello spettacolo Corazon Flamenco

Urška Centa è una giovane ballerina e coreografa slovena che fonda il suo lavoro sul flamenco e la danza contemporanea, creando uno stile fresco e senza limiti del flamenco moderno.
Dopo aver studiato a Madrid al Centro de Arte Flamenco y Danza Española Amor de dios , al Centro de Estudios Superior del Flamenco , a Lubiana all’Academy of dance – Alma Mater Europaea, si dedica principalmente all’arte della danza teatrale, creando spettacoli d’autore come Deblas / Dee, Sacai, New Value, ecc.

È anche protagonista di progetti musicali, come MTF feat. Sub-Lime, Lorca, io e te, Caña, Vito Marenče Group, ecc.

Si è esibita al 59° Jazz Festival Ljubljana, Lent Festival, Beer and Flower Festival Laško, Approdi Festival, Flamenco Festival Zagreb e molti altri luoghi importanti a casa e all’estero.

Dal 2017 cura anche il ciclo di concerti di flamenco Noches de Tablao che si svolge a Lubiana, dove presenta regolarmente artisti e programmi diversi, incoraggiando un approccio creativo e contemporaneo verso l’interpretazione del flamenco.

Urška Centa è anche una pedagoga di danza,lavora principalmente nell’associazione di danza CoraViento dove cura anche progetti studenteschi come il Cuore ridondante e implementa il proprio approccio verso l’insegnamento di un movimento flamenco consapevole: il flamenco a piedi nudi.

Urška Centa is a young Slovenian dancer and choreographer who bases her work on flamenco and contemporary dance, creating a fresh and limitless style of modern flamenco.
After studying in Madrid on Centro de Arte Flamenco y Danza Española Amor de dios and Centro de Estudios Superior del Flamenco and in Ljubljana on Academy of dance – Alma Mater Europaea, she mostly dedicates herself to theatrical dance art, creating author’s performances as Deblas/Goddesses, Sacai, New Value, etc., she also stars in music projects, such as MTF feat. Sub-Lime, Lorca, you and me, Caña, Vito Marenče Group, etc.

She has performed within 59 Jazz Festival Ljubljana, Lent Festival, Beer and Flower Festival Laško, Approdi Festival, Flamenco Festival Zagreb and many other important venues home and abroad. From 2017 on she also curates cycle of flamenco concerts Noches de Tablao happening in Ljubljana, where she regularly presents different artists and programs, encouraging a creative and contemporary approaches towards interpreting flamenco.

Urška Centa is also a dance pedagogue, working mainly in dance association CoraViento, where she also mentors student’s projects, such as Redundant heart, and implementing her own approach towards teaching a conscious flamenco movement – barefoot flamenco.

Homenaje a las “Mujeres que luchan”

Mujeres que luchan

A.S.D. Viento Flamenco
presenta
Homenaje a las  “Mujeres que Luchan”
(donne che lottano)

con la partecipazione di

Caterina Lucia Costa

José Manuel Ruiz Ruiz  (da Malaga)

Teatro Palamostre di Udine      

 Sabato 10 giugno 2017, ore 20.30

L’Associazione Viento Flamenco è lieta di presentare un omaggio speciale alle donne, dal sapore andaluso.

Mia madre, le mie sorelle, le mie nipoti, le mie amiche”, dice il Presidente Lucia Tosto, “meritano un tributo solo per essere tali, perché la vita insegna loro come destreggiarsi in una società che non le aiuta e non le difende come dovrebbe”.

Sabato 10 giugno il Teatro Palamostre  diventerà il catalizzatore di emozioni, riflessioni e suggestioni su tutto ciò che ruota attorno al mondo femminile, assieme a due ospiti di tutto rispetto:

Caterina Lucia Costa e il suo maestro José Manuel Ruiz Ruiz

La prima è la pioniera del flamenco in Italia.

Dopo una lunga formazione in Spagna, è riuscita a incantare molti spettatori in alcuni dei più prestigiosi Festival della danza nazionali e vanta diverse tournée.

Il secondo, invece, è un bailaor malagueño che ha portato la sua arte sui palcoscenici di tutto il mondo, lavorando con artisti di spicco come Pepa Corral, José Galvan, Mariquilla de Granada, la cantaora Carmen Linares, il chitarrista Antonio Soto, ecc.

Il repertorio dell’intero spettacolo si rifà alla tradizione, spaziando dal cante chico al cante jondo.

Unica eccezione è rappresentata dal classico numero di apertura: NonSoloFlamenco, che per l’occasione e per la prima volta sarà accompagnato da musica dal vivo.

Ad accompagnare il baile ci saranno:

Angelo Giordano (Canto e Chitarra Flamenca)
Michele Pucci (Chitarra Flamenca)
Frank De Franceschi (Percussioni e Cajon)
Cristina Verità (Violino)
Lucia Tosto e Caterina Lucia Costa (Palmas)
Direzione Artistica e Coreografica: Lucia Tosto

Lo spettacolo è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Udine